Home
In evidenza


COMUNE DI RIOMAGGIORE - COMUNICATO PDF Stampa E-mail

Al fine di garantire una accesso in sicurezza sia dei bus turistici che dei mezzi privati e di emergenza, l'Amministrazione comunale di Riomaggiore ha ritenuto, come già preannunciato in varie occasioni, di far accedere alla zona di discesa dei passeggeri prossima al paese di Manarola solo i bus turistici autorizzati a seguito di procedura su piattaforma informatica appositamente predisposta.
Pertanto, a decorrere dal 15 giugno p.v. potranno accedere alla "ZTL A" di Manarola solo i bus turistici muniti di autorizzazione di accesso ottenuta a seguito di registrazione e specifica richiesta sulla piattaforma informatica del Comune di Riomaggiore www.manarolaparkbus.it

Per le modalità di login e di ottenimento della autorizzazione per l'ingresso si rimanda alla piattaforma informatica, che non prevede al momento alcuna limitazione sul numero dei bus ai quali verrà autorizzato l'accesso, se non la obbligatorietà di un preavviso minimo fissato al momento in 5 giorni.

Oltre ai dati del richiedente l'autorizzazione per l'accesso in "ZTL A" di Manarola, sarà indispensabile fornire altri dati correlati al gruppo in arrivo quali il numero delle persone e l'ora di arrivo, il tempo di permanenza a Manarola ed il mezzo di allontanamento dal paese, le mete successive (nell'ambito del comprensorio delle Cinque Terre nonché di Levanto e di La Spezia) ed infine quelli del responsabile del gruppo (Guida turistica, Guida ambientale, Accompagnatore o altro).

L'acquisizione di questi dati consentirà alla Polizia Municipale di programmare nell'ambito delle proprie potenzialità, e con un minimo di preavviso necessario, la propria attività istituzionale sulla viabilità interessata, in modo da assicurare l'accesso in sicurezza al paese di Manarola da parte di turisti, residenti ed operatori; sarà inoltre possibile inviare ai responsabili dei gruppi comunicazioni anche urgenti connesse, ad esempio, alle allerte meteo di vario livello.

I dati raccolti sulle tempistiche ed i percorsi dei vari gruppi, saranno utili per la definizione di una governance del territorio del comprensorio delle Cinque Terre, con l'obiettivo di arrivare ad un turismo sostenibile dalla comunità locale e di autentica maggiore soddisfazione per il turista.

Nel sistema è integrata una APP su smartphone con la quale l'operatore al parcheggio che riceve il bus turistico sarà informato sulle targhe dei mezzi in arrivo per quel giorno, e potrà riscontrare il QRcode riportato sulla autorizzazione, che verrà smarcato per via informatica dalla lista degli arrivi autorizzati, in modo da avere un riscontro tra le autorizzazioni rilasciate e gli arrivi effettivi.

L'Amministrazione si riserva per l'anno 2018 la facoltà di limitare l'accesso dei bus turistici nella zona di discesa di Manarola, con modalità in corso di valutazione. In particolar modo sarà interdetto l'accesso in alcune giornate: 1 aprile (Pasqua), il 26 e 30 aprile, il 2 giugno ed infine i giorni 15 e 10 agosto (festa del Patrono).

Anche il comando della stazione dei Carabinieri di Riomaggiore ed il Comando Regione Carabinieri Forestale, avranno accesso in forma aggregata ai dati dei bus autorizzati, così come l'Ente Parco Nazionale delle 5 Terre ed i comuni di Vernazza e di Monterosso.

Ringraziamo il dipartimento DIBRIS dell'Università degli Studi di Genova che ha sviluppato, a seguito di convenzione con il nostro Comune, la piattaforma informatica, e l'Ente Parco Nazionale delle 5 Terre che ha contribuito a finanziarla.

Con lo stesso dipartimento dell'Università degli studi di Genova la nostra Amministrazione ha attivato una convenzione per uno studio sperimentale ed innovativo sul monitoraggio dei flussi che è già iniziato e che siamo convinti porterà a risultati importanti per definire iniziative di conoscenza, governo e regolazione per i turisti che viaggiano in gruppo, al fine di affermare ed assicurare a tutti, residenti certamente compresi, una fruibilità sostenibile, nel più ampio senso, dal territorio del Comune di Riomaggiore e delle Cinque Terre.

Per eventuali informazioni è a disposizione l'ufficio di Polizia Municipale del Comune di Riomaggiore.
Riomaggiore, 10 maggio 2017

Il Sindaco
Fabrizia Pecunia

Ultimo aggiornamento Mercoledì 10 Maggio 2017 15:31
 
AVVISO PUBBLICO PER LA RICERCA DI SPONSOR PDF Stampa E-mail

Art. 119 d.lgs. 267/2000 e art. 19 D.Lgs. 50/2016

L’Amministrazione Comunale di Riomaggiore in esecuzione della D.G.C. n. 43 del 25/03/2017, ai sensi dell’art. 119 del T.U. delle leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali e dell’art. 19 del D. Lgs 18 aprile 2016, n. 50, ricerca sponsor per le proprie iniziative,mediante procedura aperta, al fine di favorire una migliore qualità dei servizi erogati consentendo, contestualmente, un contenimento della spesa pubblica.

Risulta in proposito già pervenuta una manifestazione di interesse a proporre un piano della comunicazione e un piano di reperimento di risorse per la sistemazione e la manutenzione della rete sentieristica comunale.

Il presente avviso non ha natura vincolante per l’Amministrazione, ma è destinato a verificare la disponibilità esistente da parte di soggetti pubblici e privati per:

attività di ricerca sponsor;

realizzazione di un piano della comunicazione per la valorizzazione delle iniziative a favorire il reperimento delle risorse per la sistemazione della rete sentieristica comunale;

finanziamento diretto di interventi per il miglioramento della viabilità tramite la manutenzione e la messa in sicurezza della rete sentieristica comunale.

La prestazione richiesta allo sponsor è di natura economica o di realizzazione diretta dei lavori e la durata del contratto verrà negoziata fra le parti.

 

Possono presentare offerta sia soggetti pubblici che privati persone fisiche, enti, associazioni, società, imprese produttrici di beni e servizi purché in possesso dei requisiti di legge per contrarre con la pubblica amministrazione, con esclusione delle associazioni di categoria, partiti politici, sindacati e comunque tutti gli organismi ideologicamente schierati.

A titolo di controprestazione l’Amministrazione Comunale s’impegna:

-     a far apporre una targa delle dimensioni massime del formato UNI EN ISO A4 (21 x 29,7 cm) (proporzionata agli importi corrisposti e da concordarsi in buona fede tra le parti) riportante la dicitura “Intervento realizzato con il contributo di ………………….” nell’area all’interno della strada realizzata con il contributo dello sponsor. Si rammenta che la targhetta sarà realizzata a cura e spese dello sponsor previa autorizzazione dell’Amministrazione Comunale;

-     a veicolare il nome ed il segno distintivo dello Sponsor, collegandolo alla iniziativa sponsorizzata, tramite manifesti, striscioni, opuscoli, con modalità da concordare;

-     previo assenso dell’Amministrazione, a utilizzare nelle comunicazioni ufficiali relative all’iniziativa, quale strumento di divulgazione e di pubblicità del nome dello sponsor, il sito internet comunale dedicato alle iniziative in oggetto;

-     a valutare altre modalità che saranno proposte dallo sponsor stesso in sede di offerta.

 

I soggetti individuati come sponsor potranno godere dei vantaggi fiscali derivanti dagli investimenti in contratti di sponsorizzazione, intesi quali strumenti pubblicitari, previsti dalla vigente normativa e pertanto essendo “spese di pubblicità” sono interamente deducibili dal reddito (art. 108 c.2 ex art 74 c. 2 D.P.R. 917/86); l’attività di sponsorizzazione rientra tra le attività aventi rilevanza commerciale per l’Ente, pertanto, a seguito dell’accettazione della sponsorizzazione sarà emessa regolare fattura.

La sponsorizzazione è richiesta per rendere disponibili all’Ente risorse economiche per il cofinanziamento dei seguenti progetti:

Piano della comunicazione per la valorizzazione delle iniziative a favorire il reperimento delle risorse per la sistemazione della rete sentieristica comunale:

Miglioramento viabilità tramite la manutenzione e la messa in sicurezza della rete sentieristica comunale.

I rapporti tra lo sponsee e lo sponsor sarà disciplinato da un “Contratto di Sponsorizzazione” stipulato in base alla normativa vigente e finalizzato, per lo Sponsee all’acquisizione di contributi in natura economica o di realizzazione diretta dei lavori a cura e spese di Sponsor privati.

In relazione alla rilevanza, sotto il profilo economico, della sponsorizzazione prestata o alle esigenze dello sponsor nonché per eventuali elementi non previsti nel presente avviso potranno essere concordate diverse o ulteriori modalità di sponsorizzazione.

L’Amministrazione Comunale acconsente che lo sponsor pubblicizzi direttamente nelle forme d’uso il proprio intervento sponsorizzativo.

La sponsorizzazione è soggetta a pagamento dell’imposta comunale sulla pubblicità, se realizzata con modalità tali da rientrare nell’ambito di applicazione di tale tassa; la relativa spesa è a carico dello sponsor.

Nello svolgimento delle reciproche attività dovrà essere esclusa ogni forma di conflitto di interesse; ove ciò si verificasse, l’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di recedere dal contratto, fatte salve le prestazioni già eseguite o in corso di esecuzione.

L’Amministrazione Comunale, a suo insindacabile giudizio, si riserva di rifiutare qualsiasi sponsorizzazione qualora la reputi inaccettabile per motivi di inopportunità generale.

Il presente avviso, che resterà pubblicato fino al 8 giugno 2017, costituisce un sistema di qualificazione ed è da considerarsi aperto e pertanto le imprese che intendono essere sponsor del Comune possono presentare offerta in qualsiasi momento.

Le proposte di sponsorizzazione devono essere redatte su carta intestata, in lingua italiana va sottoscritta dal rappresentante legale ed inviata al Comune di Riomaggiore, Via Signorini 118 – cap. 19017 - Riomaggiore (SP), a mezzo PEC: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (da casella PEC), tramite posta Raccomandata oppure tramite fax (0187 920866).

Sull’esterno della busta dovrà essere riportata l’indicazione del mittente nonché la dicitura “offerta per contratto di sponsorizzazione”.

Le proposte di sponsorizzazione oltre a contenere una breve relazione sull’attività esercitata dallo sponsor e l’offerta propriamente intesa in termini economici o di realizzazione dei lavori devono comunque contenere i seguenti elementi:

 

  1. dati del proponente (dati anagrafici e fiscali del soggetto persona fisica e/o giuridica del proponente - se persona giuridica: ragione/denominazione sociale, sede legale, domicilio fiscale, numero di codice fiscale/partita IVA, numero di iscrizione al registro imprese, eventuale sede amministrativa diversa dalla sede legale, indirizzi (anche n. di fax e casella di posta elettronica cui far pervenire tutte le comunicazioni attinenti all’avviso);

  2. dati anagrafici, il codice fiscale e la carica ricoperta del legale rappresentante e dell’eventuale firmatario della proposta qualora persona diversa;

  3. autocertificazione/dichiarazione sostitutiva di atto notorio in cui il legale rappresentante dichiari che il soggetto proponente rappresentato risulta in possesso dei requisiti per contrattare con la Pubblica Amministrazione e quindi:

-       di non trovarsi in nessuna delle condizioni di esclusione di cui all’art. 80 del D. Lgs. n. 50/2016;

-       (nel caso di società) che l’impresa risulta iscritta al Registro delle Imprese, con oggetto di attività, presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura;

-       gli amministratori dell’impresa con poteri di rappresentanza sono i seguenti (nominativo, luogo e data di nascita, e residenza):

-       che l’impresa non ha commesso grave negligenza o malafede nell’esecuzione delle prestazioni affidate dall’amministrazione che bandisce l'avviso pubblico o che non ha commesso un errore grave nell’esercizio della propria attività, accertato con qualsiasi mezzo di prova da parte dell’amministrazione che bandisce l'avviso pubblico;

-       che l’impresa è in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili;

-       di non rappresentare alcuna organizzazione di natura politica, sindacale o religiosa;

-       che la sponsorizzazione non ha per oggetto: - propaganda di natura politica, sindacale o religiosa; - pubblicità diretta o collegata alla produzione o distribuzione di tabacco, prodotti alcolici, materiale pornografico o a sfondo sessuale; - messaggi offensivi, incluse le espressioni di fanatismo, razzismo, odio o minaccia;

- di non essere debitore nei confronti del Comune di Riomaggiore;

 

- di aver preso piena e integrale conoscenza dell'avviso pubblico e di accettarne in modo pieno e incondizionato tutte le condizioni senza riserva alcuna;

 

- di essere a perfetta conoscenza di tutte le prescrizioni, norme ufficiali e leggi attualmente vigenti che disciplinano le sponsorizzazioni;

 

- di impegnarsi, in caso di accettazione da parte del Comune di Riomaggiore dell’offerta presentata, a sottoscrivere il relativo contratto ed a fornire in tempi rapidi i materiali necessari alla realizzazione della sponsorizzazione (logo/marchio/ ad alta risoluzione);

 

- di cofinanziare l’opera pubblica mediante:

 

□   dazione in denaro (art. 19, comma 1 del D. Lgs. 18 aprile 2016, n. 50)

 

□   realizzazione dei lavori (art. 19, comma 2 del D. Lgs. 18 aprile 2016, n. 50) * (nota 1)

Nota 1 ( cfr.: art. 19, comma 2 del D. Lgs. 18 aprile 2016, n. 50) Nel caso in cui lo sponsor intenda realizzare i lavori, prestare i servizi o le forniture direttamente a sua cura e spese, resta ferma la necessità di verificare il possesso dei requisiti degli esecutori, nel rispetto dei principi e dei limiti europei in materia e non trovano applicazione le disposizioni nazionali e regionali in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, ad eccezione di quelle sulla qualificazione dei progettisti e degli esecutori. La stazione appaltante impartisce opportune prescrizioni in ordine alla progettazione, all’esecuzione delle opere o forniture e alla direzione dei lavori e collaudo degli stessi.

Nel caso in cui lo sponsor intenda realizzare i lavori:

□   di essere in possesso dei requisiti speciali di ordine tecnico-organizzativo di cui all'art. 84 del codice dei contratti pubblici approvato con D.Lgs.18 aprile 2016, n. 50 per categoria di lavoro attinente alle lavorazioni oggetto dell’avviso mediante attestazione SOA a comprova del possesso dei requisiti di qualificazione degli esecutori di lavori pubblici;

oppure

(in caso di assenza dei requisiti speciali di ordine tecnico-organizzativo di cui all'art. 84 del codice dei contratti pubblici approvato con D.Lgs.18 aprile 2016, n. 50 direttamente in capo al soggetto partecipante):

□ di avvalersi dell’istituto dell’avvalimento per l’individuazione dei soggetti (imprese) ausiliari che eseguiranno l’opera;

All’offerta dovrà essere allegata fotocopia di un documento di identità del legale rappresentante o di chi ne ha sottoscritto la stessa, qualora persona diversa.

L’Amministrazione Comunale acconsente la presenza di più sponsor con modalità e condizioni che verranno negoziate fra le parti. Inoltre l’Ente valuterà le candidature ricevute e terrà conto sia della prestazione / prezzo offerto che di eventuali altri elementi. Vi sarà per le parti la possibilità di rinegoziare l’offerta al fine di meglio aderire alle esigenze di entrambi.

La presentazione della domanda di sponsorizzazione costituisce vincolo alla sottoscrizione del relativo contratto ed al conferimento dell’importo/prestazione offerto a titolo di sponsorizzazione da parte del richiedente, salva la verifica della capacità a contrarre con la pubblica amministrazione.

I soggetti selezionati come sponsor avranno come obbligazione principale la realizzazione dei lavori o la corresponsione a favore dello sponsee, di un corrispettivo in denaro da versare, in unica soluzione, entro il termine indicato in fattura ordinaria emessa dal Comune oppure in diverse soluzione [da pattuire],a seguito della sottoscrizione del contratto di sponsorizzazione;

Il corrispettivo è assoggettato ad IVA al 22%, (DPR 633/72 e D.L.vo 267/2000);

Informazioni e chiarimenti sulla procedura potranno essere richiesti all’Assessore del Comune di Riomaggiore Marco Bonanini tramite mail al seguente indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Responsabile del procedimento è il Responsabile dell’Area tecnica Arch. Euro Procaccini tel. 0187 760211 – fax 0187 920866 – e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Il presente avviso è posto in pubblicazione all’Albo Pretorio e sul sito internet del Comune www.comune.riomaggiore.sp.it, esso è altresì disponibili in forma cartacea presso l’Area tecnica.

Ai sensi del D.lgs. 196/2003 in materia di protezione dei dati, si informa che i dati forniti dagli operatori economici sono trattati dall’Amministrazione esclusivamente per le finalità connesse alla gara e per l’eventuale successiva stipula e gestione dei contratti. Il titolare del trattamento dei dati in questione è il Comune di Riomaggiore nella persona del Responsabile del procedimento.

Riomaggiore, 06.05.2017

Il Responsabile dell’Area tecnic

Arch. Euro Procaccini

Ultimo aggiornamento Martedì 09 Maggio 2017 07:38
 
AVVISO PDF Stampa E-mail

Si informano i contribuenti che la scadenza per il pagamento delle integrazioni TARI 2015 è posticipata al 31.05.2017.

L’Amministrazione Comunale si scusa per il ritardo nella ricezione delle cartelle.

Ultimo aggiornamento Venerdì 28 Aprile 2017 14:36
 
COMUNICATO EMISSIONI ACUSTICHE ALL'INTERNO DI ESERCIZI PUBBLICI PDF Stampa E-mail

 

La stagione turistica appena iniziata ha riportato all'attenzione dell'amministrazione comunale la necessità di controllo del rispetto delle principali regole del vivere comune.

L'obiettivo è quello di riuscire a coniugare le esigenze del turismo e delle attività commerciali con quelle di chi risiede nei nostri borghi.

Per questo è stato introdotto già dallo scorso anno, con delibera del Consiglio Comunale numero 28 del 16.07.2016, nel regolamento di Polizia Urbana, tra le altre disposizioni, una precisa regolamentazione della Classificazione acustica degli impianti stereo installati all’interno di esercizi pubblici.

Invitiamo tutti i titolari di esercizi pubblici a rispettare i limiti previsti per l’emissione della musica, ricordando che la stessa non è mai consentita dalle 24 alle 9 del mattino.
Nell’intervallo dalle 9 alle 21 il limite massimo consentito è pari a 50 decibel ad una
misurazione esterna.
Mentre dalle 21 alle 24 tale limite viene ridotto a 40 decibel.
Le violazioni comportano a seconda della gravità una sanzione amministrativa da €25,00 a € 500,00, fino alla chiusura del locale , da un minimo di 5 giorni ad un massimo di 15 giorni.

Con il coordinamento del neo Comandante della PM dott. Larosa, saranno attivti gli opportuni controlli volti a reprimere eventuali abusi.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 17 Maggio 2017 07:34
 
Chiusura uffici del palazzo comunale PDF Stampa E-mail

Lunedì 24 Aprile 2017 gli uffici del Palazzo Comunale saranno chiusi

Ultimo aggiornamento Mercoledì 19 Aprile 2017 09:31
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 9

La direttiva europea 2009/136/CE (E-Privacy) regolamenta l'utilizzo dei cookie. Questo sito utilizza i cookie. Per maggiori informazioni sui cookie utilizzati in questo sito cliccate qui privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.